ASSOCIAZIONE
UMANITARIA
AKAMASOA

Obiettivi - Progetto

L’ORIGINE DEL PROGETTO

La collaborazione di RTM con l’Associazione Akamasoa risale al 1994, in particolare nella gestione delle 7 mense scolastiche delle 8 scuole gestite dall’associazione (materne, primarie e secondarie) per un totale di circa 10.000 bambini beneficiari.

Akamasoa,fondata dal sacerdote argentino Padre Pedro Opeka nel 1989, è nata per offrire opportunità di reinserimento economico e sociale ai più poveri, in particolare a coloro che vivono a ridosso della maggiore discarica di Antananarivo.

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Madagascar
  • Località: zona urbana e sub-urbana di Antananarivo
  • Durata: dicembre 2005 – maggio 2010
  • Settori di intervento: aiuti alimentari
  • Gruppi target:
  •  bambini, famiglie e operatori dell’associazione Akamasoa: oltre 10.000 persone
Obiettivi - Progetto

L’ORIGINE DEL PROGETTO

La collaborazione di RTM con l’Associazione Akamasoa risale al 1994, in particolare nella gestione delle 7 mense scolastiche delle 8 scuole gestite dall’associazione (materne, primarie e secondarie) per un totale di circa 10.000 bambini beneficiari.

Akamasoa,fondata dal sacerdote argentino Padre Pedro Opeka nel 1989, è nata per offrire opportunità di reinserimento economico e sociale ai più poveri, in particolare a coloro che vivono a ridosso della maggiore discarica di Antananarivo.

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Madagascar
  • Località: zona urbana e sub-urbana di Antananarivo
  • Durata: dicembre 2005 – maggio 2010
  • Settori di intervento: aiuti alimentari
  • Gruppi target:
  •  bambini, famiglie e operatori dell’associazione Akamasoa: oltre 10.000 persone
attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

L’obiettivo dei progetti realizzati era sostanzialmente quello di migliorare in modo duraturo lo stato nutrizionale e sanitario dei bambini. Questo obiettivo è stato raggiunto accrescendo l’educazione nutrizionale (di adulti e minori) e rafforzando le capacità tecniche e gestionali degli operatori delle mense scolastiche.

A livello metodologico RTM ha assunto un ruolo di accompagnamento e di supervisione a livello tecnico e amministrativo. La metodologia si è basata su un approccio partecipativo che ha favorito l’adesione di tutti i soggetti interessati: Associazione dei genitori, bambini, corpo docente, personale delle mense scolastiche, personale amministrativo.

attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

L’obiettivo dei progetti realizzati era sostanzialmente quello di migliorare in modo duraturo lo stato nutrizionale e sanitario dei bambini. Questo obiettivo è stato raggiunto accrescendo l’educazione nutrizionale (di adulti e minori) e rafforzando le capacità tecniche e gestionali degli operatori delle mense scolastiche.

A livello metodologico RTM ha assunto un ruolo di accompagnamento e di supervisione a livello tecnico e amministrativo. La metodologia si è basata su un approccio partecipativo che ha favorito l’adesione di tutti i soggetti interessati: Associazione dei genitori, bambini, corpo docente, personale delle mense scolastiche, personale amministrativo.

ATTIVITÀ REALIZZATE

L’intervento ha visto la fornitura giornaliera di un pasto equilibrato dal punto di vista nutrizionale per 8.000 bambini in età scolare e questo ha consentito di ridurre il tasso di assenteismo e di abbandono scolastico, migliorando il rendimento degli allievi.

Grazie alle attività di animazione e di educazione alimentare si sono riscontrati cambiamenti negli stili di vita delle famiglie beneficiarie.

Le sessioni di formazione rivolte al personale dell’Associazione sono state incentrate sui metodi e gli strumenti per una gestione sostenibile delle mense; queste attività hanno migliorato le capacità tecniche degli operatori e hanno favorito una maggiore responsabilizzazione nella presa in carico comunitaria e gestione delle mense scolastiche.

PARTNER

Associazione umanitaria AKAMASOA

FINANZIATORI

ue
  • Unione Europea
  • Fondi privati

FOTO E VIDEO

icona-4_news_B

NEWS E TESTIMONIANZE

FIARA-MIASA

Aggiornamento di Cecilia sul nuovo progetto a Manakara.

IL FUTURO RESTA NELL’ISTRUZIONE DEI FIGLI

Teresa dal Madagascar ci racconta del suo viaggio nella Regione Alaotra Mangoro per il progetto “Scuola per tutti”

TERESA È PARTITA PER IL MADAGASCAR

Dopo una lunga attesa Teresa è arrivata sull’Isola Rossa!

ANCHE IN MADAGASCAR TUTTO ANDRÀ BENE

Lettera di Mauro Pitzalis, che dal Madagascar ci racconta come sta vivendo l’emergenza ad Antananarivo

DAMIANO E’ RIENTRATO DAL MADAGASCAR

Luca è rientrato dopo un anno di Servizio Civile a Manakara.

BENTORNATA CAROLINA!

Carolina è rientrata dopo un anno in Madagascar con il Servizio Civile. E’ passata a trovarci e ci ha parlato della sua esperienza

RIENTRO LUCA DAL MADAGASCAR

Luca è rientrato dopo un anno di Servizio Civile a Manakara.

RIENTRO MARTINA DAL MADAGASCAR

Martina è rientrata dopo un anno sull’Isola Rossa ad Antananarivo.

ANCHE QUI È NATALE

Mauro Pitzalis dal Madagascar parla della distribuzione dei kit scolastici ai bambini di Antananarivo.

SCUOLA E SORRISI

Lettera di Mauro Pitzalis, in Madagascar per il progetto “Insieme per i minori vulnerabili di Antananarivo”, che ci racconta le attività che si stanno svolgendo in attesa della riapertura delle scuole.

PROGETTI ATTIVI NEL MONDO

PACE – Partnership for a new Approach to early Childhood Education

Paese: Palestina

Il Progetto PACE intende supportare il Ministero dell’Educazione e le istituzioni educative private palestinesi relativamente alla componente servizi educativi per la prima infanzia in Cisgiordania. L’obiettivo è quello di  accrescere la qualità, l’accessibilità e la sostenibilità del sistema dei servizi educativi della prima infanzia stimolando il partenariato pubblico-privato.

Progetto pilota per la presa in carico della lebbra

Paese: Madagascar

Il progetto sperimenta una metodologia attiva per diminuire l’incidenza della lebbra attraverso la diagnosi precoce e la diminuzione della sua trasmissione. Inoltre migliora la qualità di vita e il grado di inclusione sociale, educativo e professionale dei malati. La metodologia adottata è su base comunitaria, in collaborazione con il sistema sanitario pubblico.

Fahaleovana

Paese: Madagascar

Il progetto Fahaleovana, che in lingua malgascia significa autosufficienza o indipendenza è volto a prevenire il cronicizzarsi dei disturbi mentali o neurologici e a migliorare le opportunità socio-economiche delle persone affette.