PROGETTO
REPUBBLICA
CENTRAFRICANA

Obiettivi - Progetto

L’ORIGINE DEL PROGETTO

L’intervento nasce da una richiesta d’appoggio dei padri Cappuccini presenti nella zona dagli anni ’60, i quali avevano fondato un Centro di formazione agricola nella regione di Batangafo (Prefettura di Ouham), e necessitavano di risorse tecniche e umane per dare più vigore alle attività. RTM ha operato in quest’area dal 1979 al 1996 con diversi progetti e una decina di volontari che si sono succeduti nel periodo.

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Repubblica Centrafricana
  • Località: regione di Batangafo (Prefettura di Ouham)
  • Settori di intervento: Sviluppo Agricolo e Commercializzazione prodotti locali
  • Beneficiari: 200 agricoltori specializzati, costituite 40 cooperative agricole e 9 gruppi d'animazione sociale
Obiettivi - Progetto

L’ORIGINE DEL PROGETTO

L’intervento nasce da una richiesta d’appoggio dei padri Cappuccini presenti nella zona dagli anni ’60, i quali avevano fondato un Centro di formazione agricola nella regione di Batangafo (Prefettura di Ouham), e necessitavano di risorse tecniche e umane per dare più vigore alle attività. RTM ha operato in quest’area dal 1979 al 1996 con diversi progetti e una decina di volontari che si sono succeduti nel periodo.

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Repubblica Centrafricana
  • Località: regione di Batangafo (Prefettura di Ouham)
  • Settori di intervento: Sviluppo Agricolo e Commercializzazione prodotti locali
  • Beneficiari: 200 agricoltori specializzati, costituite 40 cooperative agricole e 9 gruppi d'animazione sociale
attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

Nel corso del primo progetto, incentrato sulla costituzione di cooperative locali di agricoltori, sono stati formati 200 agricoltori specializzati, costituite 40 cooperative agricole e 9 gruppi d’animazione sociale, si sono distribuite 130 paia di buoi predisposti al lavoro campestre ed aumentato il rendimento per ettaro delle colture alimentari e del cotone.
Successivamente, oltre al consolidamento dei risultati del primo intervento di taglio agricolo, si è rafforzato anche il settore sanitario, con la costituzione di farmacie comunitarie e vari interventi di formazione e cura.
Infine, è stato sviluppato il lato della commercializzazione diretta dei prodotti agricoli per aumentare il margine di guadagno e quindi il reddito degli agricoltori stessi. Sono state inoltre incentivate altre attività complementari, come la realizzazione di orti e frutteti, l’allevamento di piccoli animali e la perforazione di pozzi.

attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

Nel corso del primo progetto, incentrato sulla costituzione di cooperative locali di agricoltori, sono stati formati 200 agricoltori specializzati, costituite 40 cooperative agricole e 9 gruppi d’animazione sociale, si sono distribuite 130 paia di buoi predisposti al lavoro campestre ed aumentato il rendimento per ettaro delle colture alimentari e del cotone.
Successivamente, oltre al consolidamento dei risultati del primo intervento di taglio agricolo, si è rafforzato anche il settore sanitario, con la costituzione di farmacie comunitarie e vari interventi di formazione e cura.
Infine, è stato sviluppato il lato della commercializzazione diretta dei prodotti agricoli per aumentare il margine di guadagno e quindi il reddito degli agricoltori stessi. Sono state inoltre incentivate altre attività complementari, come la realizzazione di orti e frutteti, l’allevamento di piccoli animali e la perforazione di pozzi.

PARTNER

  • Centro agricolo Ghirlandina – Gofo

FOTO E VIDEO

icona-4_news_B

NEWS E TESTIMONIANZE

PROGETTI ATTIVI NEL MONDO

EQUITE – Education de qualité pour l’inclusion et l’égalite

Paese: Madagascar

Il progetto intende migliorare le condizioni di vita delle famiglie più bisognose con bambini in età scolare, assicurando l’accesso ad una scuola di qualità, con particolare attenzione all’inclusione sociale e l’uguaglianza di genere e dando priorità alla resilienza delle famiglie monoparentali e alla scolarizzazione dei bambini.

Scuola per tutti

Paese: Madagascar

L’obiettivo del progetto è di aumentare il tasso di scolarizzazione nella Regione Alaotra Mangoro. Le attività si rivolgono a dieci scuole primarie dei Distretti di Ambatondrazaka e Amparafaravola.“Scuola per tutti” nasce nel quadro di un’azione di responsabilità sociale d’impresa avviata da Indena a favore delle comunità da cui proviene la Centella asiatica importata in Italia.

Progetto pilota per la presa in carico della lebbra

Paese: Madagascar

Il progetto sperimenta una metodologia attiva per diminuire l’incidenza della lebbra attraverso la diagnosi precoce e la diminuzione della sua trasmissione. Inoltre migliora la qualità di vita e il grado di inclusione sociale, educativo e professionale dei malati. La metodologia adottata è su base comunitaria, in collaborazione con il sistema sanitario pubblico.