RURAL-YOU
RURAL
ALBANIAN
YOUTH

Obiettivi - Progetto

L’ORIGINE DEL PROGETTO

L’esperienza maturata da RTM, a partire dal 2015, nelle regioni montane dell’Albania settentrionale ha reso evidente il forte isolamento e la scarsità di opportunità per giovani di queste aree fra le più remote del Paese. Per questo, nella prima metà del 2020, RTM e esperti di organizzazioni locali hanno effettuato uno Studio di fattibilità, al fine di analizzare la condizione dei giovani nelle regioni di Shkoder, Kukes e Diber.
Lo studio ha suscitato una profonda preoccupazione per le prospettive dei giovani, i quali sono stati però identificati come attori chiave per introdurre dei cambiamenti sostanziali e sostenere lo sviluppo del proprio territorio.

 

Contesto

La popolazione albanese è la seconda più giovane in Europa, anche se negli ultimi due decenni il numero di giovani è sostanzialmente diminuito. Il tasso di disoccupazione giovanile a livello nazionale è del 28%, sicuramente peggiore nelle zone rurali, mentre ancor più preoccupante è la situazione per le giovani donne.
Se nelle aree urbane si è registrata una crescita demografica costante, si osserva invece una forte diminuzione della popolazione nelle aree target oggetto dell’intervento.
Questi territori rurali sono caratterizzati da uno scarso numero di centri urbani e una grande frammentazione della popolazione in piccoli villaggi. Per i giovani l’unica possibilità per raggiungere una indipendenza economica e sociale sembra essere spostarsi verso i pochi grandi centri urbani del Paese o all’estero.
Le politiche pubbliche sono state finora poco efficaci nell’affrontare le questioni relative al coinvolgimento dei giovani in agricoltura e nello sviluppo rurale in generale, nonché ad arginare la forte tendenza emigratoria.
La possibilità di sviluppo per questi territori non può quindi prescindere dal trattenere e attrarre i giovani, in particolar modo ponendo l’attenzione sulle potenzialità dei settori economici già presenti (agri-food, turismo rurale, ecc) e supportando la partecipazione giovanile alla vita socio-economica del territorio.

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Albania
  • Località: Regioni di Shkoder, Kukes e Diber (11 Municipalità)
  • Durata: febbraio 2021 - ottobre 2023
  • Settori di intervento: Sviluppo Rurale, Empowerment giovanile
  • Gruppi target:
  • giovani (18-35 anni): 200
  • organizzazioni formali di base attive nel settore agricolo e dello sviluppo rurale: 12
  • membri del Rural Youth Hub (gruppo di networking e advocacy per la gioventù rurale): 60
Obiettivi - Progetto

L’ORIGINE DEL PROGETTO

L’esperienza maturata da RTM, a partire dal 2015, nelle regioni montane dell’Albania settentrionale ha reso evidente il forte isolamento e la scarsità di opportunità per giovani di queste aree fra le più remote del Paese. Per questo, nella prima metà del 2020, RTM e esperti di organizzazioni locali hanno effettuato uno Studio di fattibilità, al fine di analizzare la condizione dei giovani nelle regioni di Shkoder, Kukes e Diber.
Lo studio ha suscitato una profonda preoccupazione per le prospettive dei giovani, i quali sono stati però identificati come attori chiave per introdurre dei cambiamenti sostanziali e sostenere lo sviluppo del proprio territorio.

Contesto

La popolazione albanese è la seconda più giovane in Europa, anche se negli ultimi due decenni il numero di giovani è sostanzialmente diminuito. Il tasso di disoccupazione giovanile a livello nazionale è del 28%, sicuramente peggiore nelle zone rurali, mentre ancor più preoccupante è la situazione per le giovani donne.
Se nelle aree urbane si è registrata una crescita demografica costante, si osserva invece una forte diminuzione della popolazione nelle aree target oggetto dell’intervento.
Questi territori rurali sono caratterizzati da uno scarso numero di centri urbani e una grande frammentazione della popolazione in piccoli villaggi. Per i giovani l’unica possibilità per raggiungere una indipendenza economica e sociale sembra essere spostarsi verso i pochi grandi centri urbani del Paese o all’estero.
Le politiche pubbliche sono state finora poco efficaci nell’affrontare le questioni relative al coinvolgimento dei giovani in agricoltura e nello sviluppo rurale in generale, nonché ad arginare la forte tendenza emigratoria.
La possibilità di sviluppo per questi territori non può quindi prescindere dal trattenere e attrarre i giovani, in particolar modo ponendo l’attenzione sulle potenzialità dei settori economici già presenti (agri-food, turismo rurale, ecc) e supportando la partecipazione giovanile alla vita socio-economica del territorio.

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Albania
  • Località: Regioni di Shkoder, Kukes e Diber (11 Municipalità)
  • Durata: febbraio 2021 - ottobre 2023
  • Settori di intervento: Sviluppo Rurale, Empowerment giovanile
  • Gruppi target:
  • giovani (18-35 anni): 200
  • organizzazioni formali di base attive nel settore agricolo e dello sviluppo rurale: 12
  • membri del Rural Youth Hub (gruppo di networking e advocacy per la gioventù rurale): 60
attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

L’obiettivo generale del progetto è quello di rafforzare la rappresentanza degli interessi dei giovani rurali e contribuire all’attuazione dell’agenda di adesione dell’Albania all’UE nel settore agricolo e dello sviluppo rurale. L’obiettivo specifico è di migliorare la partecipazione dei giovani alla vita sociale, economica e politica delle comunità rurali dell’Albania nord-orientale, in particolare nelle aree rurali e remote delle regioni di Shkoder, Kukes e Diber.

attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

L’obiettivo generale del progetto è quello di rafforzare la rappresentanza degli interessi dei giovani rurali e contribuire all’attuazione dell’agenda di adesione dell’Albania all’UE nel settore agricolo e dello sviluppo rurale. L’obiettivo specifico è di migliorare la partecipazione dei giovani alla vita sociale, economica e politica delle comunità rurali dell’Albania nord-orientale, in particolare nelle aree rurali e remote delle regioni di Shkoder, Kukes e Diber.

ATTIVITÀ

Il progetto è un invito a guardare il mondo rurale dalla prospettiva dei giovani: permette loro di essere consapevoli delle opportunità disponibili in questi settori, di partecipare attivamente alla crescita sostenibile dei propri territori e far valere la propria voce nell’arena pubblica.

Le attività pianificate sono suddivise in 3 assi (AC), corrispondenti ai pilastri dell’intervento e ai risultati attesi:

AC 1 – CONSAPEVOLEZZA

Accrescere la consapevolezza sul ruolo dei giovani nell’agricoltura albanese e nella riforma dello sviluppo rurale.
Campagna di informazione rivolta ai giovani sulla situazione dell’agricoltura e dello sviluppo rurale in Albania; formazioni sull’empowerment dei giovani rurali alle organizzazioni partner, alle organizzazioni locali della società civile, alle autorità locali e ai giovani; campagna sui social media per diffondere le buone pratiche emerse dal progetto.

AC 2 – ATTIVISMO

Aumentare la partecipazione attiva dei giovani ad uno sviluppo sostenibile dei propri territori.
Creazione di Fondo di dotazione RURAL-YOU per garantire sostegno finanziario a iniziative innovative per lo sviluppo rurale in agricoltura, turismo sostenibile e salvaguardia dell’ambiente rurale. Il Fondo si rivolgerà a organizzazioni della società civile locale per iniziative di media scala, (incentrate sull’occupazione giovanile e lo sviluppo professionale) e a giovani o gruppi informali di giovani per l’avvio o la promozione di iniziative imprenditoriali e di lavoro autonomo su piccola scala attraverso il Concorso “Giovani Creatori Rurali”. Istituzione di gruppo di esperti delle organizzazioni partner per fornire assistenza tecnica continua durante l’attuazione delle iniziative finanziate.

AC 3 – NETWORK

Consolidamento della piattaforma Rural Youth Hub, come esperienza pilota per coinvolgere i giovani che vivono in aree remote nelle azioni di rete e nel dialogo politico.
Laboratori partecipativi per svilupparne l’organizzazione interna e la pianificazione strategica; visite per la condivisione di esperienze con altre iniziative significative di giovanili rurali a livello nazionale e europeo; corso di formazione sull’advocacy per lo sviluppo rurale. Tutto questo con l’obiettivo di offrire maggiori opportunità alla gioventù rurale albanese di rappresentare i propri interessi e influenzare le politiche e il processo decisionale a livello locale, nazionale e Europeo.

FOTO E VIDEO

icona-4_news_B

NEWS E TESTIMONIANZE

FLORINDA E GIULIA SONO ARRIVATE IN ALBANIA

Florinda e Giulia sono partite per svolgere il loro anno di Servizio Civile a Puke in Albania. Ecco le loro presentazioni!!

IL SUCCO DI FRUTTA PIÙ BUONO

Il racconto di Elena Zurli, partita a novembre per l’Albania con il Servizio Civile Nazionale.

PICCOLI SCORCI DI VITA ORDINARIAMENTE INCREDIBILE DALLE MONTAGNE ALBANESI

Racconto di Daniele, volontario RTM in Albania con il Servizio Civile Nazionale Estero.

INTERVISTA A GIUSEPPE, VOLONTARIO RTM IN ALBANIA

Intervista a Giuseppe, volontario RTM in Albania del nord.

ALTRI PROGETTI ATTIVI NEL MONDO

Les enfants citoyens

Paese: Madagascar

Il progetto intende garantire ai bambini di Manakara lo status di soggetti di diritto attraverso il rafforzamento della scuola primaria, della famiglia e della comunità nei quartieri più poveri della città.

Fahaleovana

Paese: Madagascar

Il progetto Fahaleovana, che in lingua malgascia significa autosufficienza o indipendenza è volto a prevenire il cronicizzarsi dei disturbi mentali o neurologici e a migliorare le opportunità socio-economiche delle persone affette.

PACE – Partnership for a new Approach to early Childhood Education

Paese: Palestina

Il Progetto PACE intende supportare il Ministero dell’Educazione e le istituzioni educative private palestinesi relativamente alla componente servizi educativi per la prima infanzia in Cisgiordania. L’obiettivo è quello di  accrescere la qualità, l’accessibilità e la sostenibilità del sistema dei servizi educativi della prima infanzia stimolando il partenariato pubblico-privato.