SOSTEGNO ALLA
FONDATION
MÉDICALE
AMPASIMANJEVA
(FMA)

Obiettivi - Progetto

L'ORIGINE DEL PROGETTO

All’inizio degli anni ’60, grazie all’opera di Don Mario Prandi (fondatore delle Case della Carità) la Diocesi di Reggio Emilia intervenne nel Comune di Ampasimanjeva. L’isolamento e la precarietà in cui viveva la popolazione di etnia Antaimoro portò il sacerdote a sostenere la FMA – Fondation Médicale d’Ampasimanjeva, ospedale della Diocesi di Fianarantsoa.

Contesto

La Fondation Médicale d’Ampasimanjeva è l’unico ospedale di riferimento per una popolazione di circa 110.000 abitanti. Inoltre, molti malati provengono da fuori zona perché non trovano risposta nelle strutture sanitarie della Regione. L’ospedale è costituito dai reparti di pediatria, maternità-ostetricia e medicina generale, per un totale di 98 posti letto. A questi si aggiungono la sala operatoria, le abitazioni per la presa in carico di tubercolotici, il laboratorio per di biochimica e la farmacia.

Su base annua, gli anni gli interventi in sala operatoria sono centinaia (parti cesarei, interventi di ostetricia e di chirurgia addominale) mentre le consultazioni sono decine di migliaia.

L’attività è però ancora più ampia, poiché, negli anni la FMA e RTM hanno promosso azioni di prevenzione, di promozione e di presa in carico dei bisogni sanitari della popolazione, la formazione di agenti comunitari e di levatrici di villaggio.

Il personale conta oltre 50 dipendenti (medici, infermieri, operatori socio-sanitari, farmacisti, tecnici di laboratorio, autisti, agenti di pulizia e operai per la manutenzione).

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Madagascar
  • Località: Ampasimanjeva (Regione Vatovavy Fitovinany)
  • Durata: gennaio 2020 – dicembre 2020
  • Settori di intervento: salute
  • Gruppi target: malati, donne e bambini
Obiettivi - Progetto

L'ORIGINE DEL PROGETTO

All’inizio degli anni ’60, grazie all’opera di Don Mario Prandi (fondatore delle Case della Carità) la Diocesi di Reggio Emilia intervenne nel Comune di Ampasimanjeva. L’isolamento e la precarietà in cui viveva la popolazione di etnia Antaimoro portò il sacerdote a sostenere la FMA – Fondation Médicale d’Ampasimanjeva, ospedale della Diocesi di Fianarantsoa.

Contesto

La Fondation Médicale d’Ampasimanjeva è l’unico ospedale di riferimento per una popolazione di circa 110.000 abitanti. Inoltre, molti malati provengono da fuori zona perché non trovano risposta nelle strutture sanitarie della Regione. L’ospedale è costituito dai reparti di pediatria, maternità-ostetricia e medicina generale, per un totale di 98 posti letto. A questi si aggiungono la sala operatoria, le abitazioni per la presa in carico di tubercolotici, il laboratorio per di biochimica e la farmacia.

Su base annua, gli anni gli interventi in sala operatoria sono centinaia (parti cesarei, interventi di ostetricia e di chirurgia addominale) mentre le consultazioni sono decine di migliaia.

L’attività è però ancora più ampia, poiché, negli anni la FMA e RTM hanno promosso azioni di prevenzione, di promozione e di presa in carico dei bisogni sanitari della popolazione, la formazione di agenti comunitari e di levatrici di villaggio.

Il personale conta oltre 50 dipendenti (medici, infermieri, operatori socio-sanitari, farmacisti, tecnici di laboratorio, autisti, agenti di pulizia e operai per la manutenzione).

Info Generali - Progetto

INFO GENERALI:

  • Paese: Madagascar
  • Località: Ampasimanjeva (Regione Vatovavy Fitovinany)
  • Durata: gennaio 2020 – dicembre 2020
  • Settori di intervento: salute
  • Gruppi target: malati, donne e bambini
attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

RTM fornisce appoggio istituzionale e metodologico alla FMA per migliorare le condizioni di vita della popolazione e per assicurare la sostenibilità dell’ospedale.

attivita-progetto-bianco

OBIETTIVO

RTM fornisce appoggio istituzionale e metodologico alla FMA per migliorare le condizioni di vita della popolazione e per assicurare la sostenibilità dell’ospedale.

ATTIVITÀ

Il sostegno di RTM è strutturale e va oltre il finanziamento di specifici progetti perché è riconducibile ad una relazione che appartiene alla storia e all’identità di entrambi gli organismi. Dal punto di vista tecnico l’attività di supporto è finalizzata a migliorare la qualità dei servizi offerti dall’Ospedale (tramite formazione del personale, adeguamento strumentazione, etc.) e sostenere campagne di prevenzione e promozione della salute nei comuni di riferimento. 

Nel 2019 la FMA ha avviato il progetto “Rafforzare autonomia ed efficacia dell’ospedale della Fondation Medicale d’Ampasimanjeva” cofinanziato dalla Fondation Assistance Internationale. Di concerto con il Centro Missionario Diocesano di Reggio Emilia e la Congregazione mariana delle Case della Carità, RTM sostiene la FMA in un percorso di riorganizzazione interna e di riqualificazione dei servizi.

Partendo dal consolidamento dei risultati assicurati negli anni precedenti (rafforzamento della salute materno – infantile, autonomia energetica tramite impianto fotovoltaico) RTM assiste il personale locale su molteplici livelli:

  • analisi organizzativa incentrata su principi ispiratori, beneficiari, personale; 
  • ridefinizione di organigramma, prestazioni ospedaliere e pianta organica;
  • realizzazione di una linea idrica dedicata per la fornitura di acqua potabile, realizzazione di una rete LAN per l’informatizzazione dei dati e riqualificazione del laboratorio di analisi con l’acquisto di nuove attrezzature;
  • razionalizzazione dell’acquisto e stoccaggio di farmaci;
  • riorganizzazione del personale adibito alla manutenzione;
  • supporto alla formazione del personale;
  • affiancamento contabile allo scopo di approfondire l’analisi economico-finanziaria con la Diocesi di Fianarantsoa (responsabile ultima dell’ospedale).

PARTNER

  • Fondation Médicale d’Ampasimanjeva (FMA)
  • Congregazione Mariana delle Case di Carità

FOTO E VIDEO

icona-4_news_B

NEWS E TESTIMONIANZE

UN NUOVO ARRIVO IN MADAGASCAR

Dopo una lunga attesa Giangavino è finalmente arrivato a Manakara

FIARA-MIASA

Aggiornamento di Cecilia sul nuovo progetto a Manakara.

IL FUTURO RESTA NELL’ISTRUZIONE DEI FIGLI

Teresa dal Madagascar ci racconta del suo viaggio nella Regione Alaotra Mangoro per il progetto “Scuola per tutti”

TERESA È PARTITA PER IL MADAGASCAR

Dopo una lunga attesa Teresa è arrivata sull’Isola Rossa!

ALTRI PROGETTI ATTIVI NEL MONDO

PACE – Partnership for a new Approach to early Childhood Education

Paese: Palestina

Il Progetto PACE intende supportare il Ministero dell’Educazione e le istituzioni educative private palestinesi relativamente alla componente servizi educativi per la prima infanzia in Cisgiordania. L’obiettivo è quello di  accrescere la qualità, l’accessibilità e la sostenibilità del sistema dei servizi educativi della prima infanzia stimolando il partenariato pubblico-privato.

Les enfants citoyens

Paese: Madagascar

Il progetto intende garantire ai bambini di Manakara lo status di soggetti di diritto attraverso il rafforzamento della scuola primaria, della famiglia e della comunità nei quartieri più poveri della città.

Progetto pilota per la presa in carico della lebbra

Paese: Madagascar

Il progetto sperimenta una metodologia attiva per diminuire l’incidenza della lebbra attraverso la diagnosi precoce e la diminuzione della sua trasmissione. Inoltre migliora la qualità di vita e il grado di inclusione sociale, educativo e professionale dei malati. La metodologia adottata è su base comunitaria, in collaborazione con il sistema sanitario pubblico.