Madagascar, Volontariato

Diario da Manakara

Nicolò, da luglio a Manakara con il Servizio Civile Universale, ci parla della sua esperienza

Il sesto mese qui a Manakara è ormai finito…
Il tempo passa veloce ma sembra ancora ieri il giorno in cui sono arrivato.
Un susseguirsi infinito di emozioni, immergersi nello stile di vita locale e conoscere una nuova cultura.

La cosa più importante per me in questi mesi penso sia stata la possibilità di fare moltissime esperienze. Si, perché ho avuto modo di vedere di persona alcune dinamiche e situazioni che mi hanno permesso di riflettere e di pensare a quante differenze ci siano con il nostro Paese, a quante siano le cose che diamo per scontate e a quanto sia importante apprezzare ciò che si ha. Esperienze diverse, belle, brutte e che sono state lezioni di vita.

Ho potuto vedere per la prima volta nella mia vita una sezione minorile di un carcere e le condizioni pessime in cui vivono i ragazzi, assistere alla visita di un dottore ad un paziente con la lebbra e vedere gli effetti che questa malattia ha sulla gente, vedere l’infinità di bambini che lavorano per le strade o che gestiscono mandrie di zebù…
Ma ancora la bellezza di camminare e vedere le strade colme di bambini che giocano tra di loro, sentirsi a casa ed essere salutati per nome da tutte le persone nel nostro quartiere, o ancora avere la possibilità di continuare a suonare la chitarra e di fare canzoni con i ragazzi del centro di Tsararano.

Insomma qualcosa di speciale ed indimenticabile.

Indimenticabile è anche il giorno in cui ho potuto visitare una spiaggia a qualche chilometro a nord di Manakara. Dopo aver attraversato una piccola foresta fatta di palme si arriva in questo splendido posto dove una lingua di sabbia infinita separa l’Oceano Indiano dal canale Pangalanes.
In questo piccolo paradiso e in quella splendida giornata, accovacciato in solitudine in riva al mare con la mia chitarra dettato dal suono dell’oceano e dalla pace intorno a me ho trovato l’ispirazione per scrivere una piccola canzone.

Questa canzone dal titolo: I have a dream, riassume l’insieme di sentimenti e di emozioni che ho vissuto e che ho provato dai vari incontri con il mare.

Aaa Manakara…

Grazie/Misaotra

Nicolò